Il latte d’asina nella cosmesi

 

Un elemento unico in natura

Il latte d’ asina, conosciuto sin dall’antichità, ha alla base numerose componenti e queste proprietà lo rendono perfetto per la cura naturale della pelle.

Contiene infatti:

  • vitamine: sono soprattutto la A, la B, la C, la D e la E, che sono alleate della pelle. La vitamina A aiuta infatti la pelle nel suo processo di rigenerazione e, insieme alla C, previene l’invecchiamento cutaneo;
  • proteine: contiene soprattutto lisozima e lattoferrina e lattoperossidasi, sostanze che vantano proprietà antibatteriche e antivirali, usate in cosmesi per la loro azione di lifting naturale. Il lisozima è in grado di stendere le rughe e i segni di espressione, e di stimolare la formazione di collagene, che è importante affinché la pelle non perda il tono e l’elasticità;
  • minerali: contiene soprattutto magnesio, potassio, calcio, fosforo, che proteggono la pelle dai danni degli agenti esterni, come quelli atmosferici;
  • acidi grassi polinsaturi: contiene, in particolar modo omega 3 e omega 6, che da un punto di vista cosmetico aiutano a mantenere la pelle elastica e idratata;
  • aminoacidi: anch’essi sono alleati per il benessere della pelle e aiutano a prevenire l’invecchiamento. Allo stesso tempo, riparano i danni già esistenti dell’invecchiamento cellulare.

Grazie alla presenza di numerose sostanze gli studiosi affermano che il latte d’asina è insostituibile da un solo altro elemento presente in natura e grazie agli elementi sopra citati risulta essere molto utile per il trattamento naturale della pelle al fine di alleviare:

  • le rughe e le smagliature: la vitamina C naturalmente contenuta nel latte d’asina è un precursore del collagene. Di conseguenza, rende la pelle liscia e tonica. La vitamina E aiuta a renderla morbida e a nutrirla in profondità;
  • la dermatite e le irritazioni cutanee: il latte d’asina è delicato sulla pelle ed è ideale per le pelli secche, che tendono a desquamarsi o a manifestare irritazioni, rush o dermatiti. Aiuta anche ad alleviare la couperose. Il latte d’asina per la dermatite è d’aiuto poiché contiene sostanze in grado di lenire eventuali irritazioni cutanee;
  • la psoriasi: questa malattia autoimmune è caratterizzata da una iper cheratizzazione della pelle che si traduce con un ispessimento in alcune parti del corpo, come gomiti, ginocchia, mani e piedi. Il latte d’asina è benefico per la psoriasi grazie al suo contenuto di vitamina A che facilita il ricambio cellulare e aiuta l’esfoliziazione della pelle;
  • i segni dell’invecchiamento: le vitamine che contiene il latte sono alleati preziosi per ritardare il più possibile la comparsa di segni che indicano il passare del tempo. Aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi e prevengono l’invecchiamento cellulare. Il latte d’asina contenuto nelle creme, quindi, è indicato per prevenire la formazione delle rughe e anche delle macchie della pelle, che si manifestano anch’esse con l’invecchiamento anagrafico.

Se oggi diventa difficile e particolarmente costoso concedersi un bagno immersi nel latte d’asina, non significa che dobbiamo rinunciare a godere dei benefici di questa sostanza.

In commercio ci sono infatti cosmetici che contengono latte d’asina e possono essere usati nella nostra routine quotidiana.

Questi si adattano a ogni tipo di pelle, perché risultano delicati e non aggressivi. Possono essere usati anche per l’igiene dei più piccoli. Grazie alle proprietà antinfiammatorie e lenitive, sono un ottimo rimedio in caso, ad esempio, di irritazione da pannolino o di irritazioni che si formano fra le pieghe di gambe e braccia.

Per acquistare clicca qui .